Trattamento Antitarlo Microonde

Cos'è il Trattamento Antitarlo a Microonde?

L’innovativo trattamento antitarlo a microonde sfrutta il principio della termalizzazione dell’energia elettromagnetica per il riscaldamento dielettrico. 

Si è osservato che molte forme biologiche infestanti, tra cui tarli e muffe, non sopravvivono oltre una certa temperatura detta “Temperatura Letale” (TL). 

Sfruttando gli effetti termici del trattamento antitarlo microonde legati all’interazione dei campi elettromagnetici con le molecole polari (in particolar modo acqua), è possibile elevare la temperatura delle forme biologiche infestanti al di sopra della loro TL che sperimentalmente è stata determinata nell’intervallo 55 ÷ 60 °C.

Efficace

Completa efficacia della disinfestazione, qualunque sia lo stato vitale dell'infestante.

Prevenzione Salute

I nostri interventi non sono dannosi e preservano dalla sclerodermia.

Impatto zero

Risparmio di energia elettrica e maggiore efficienza energetica, attraverso un trattamento rapido

Come funzionano i trattamenti antitarlo a Microonde?

Il processo di disinfestazione tarli del trattamento a microonde è suddiviso in tre fasi: 

  1. Diagnosi
  2. Intervento
  3. Mantenimento

Diagnosi:

 

Questa prima fase di diagnosi inizia con la visione dell’oggetto infestato e la verifica di eventuali punti critici e relative azioni da intraprendere

La degradazione del legno non è causata solamente da agenti biotici, ma dipende anche da fattori fisiologici quali la temperatura, l’umidità e la luce. La diagnosi dell’elemento, delle sue caratteristiche, dei danni presenti e delle loro cause è fondamentale per dare al cliente la massima professionalità. Gli operatori valuteranno discrezionalmente se e quale intervento sia necessario per il manufatto.

D.A.Greenproject consiglia sempre l’uso di deterrenti come zanzariere, per creare una forma di barriera per tutti i tipi di insetti. Grazie alla nostra esperienza ventennale nel tipo di soluzione tecnica da attuare e nell’applicazione, possiamo proporre diverse soluzioni a prezzi interessanti.

Intervento:

 

Il trattamento antitarlo a microonde si basa sul riscaldamento differenziale dei materiali attraverso le microonde.

Qualsiasi materiale con anche una piccola percentuale di acqua al suo interno, se sottoposto a un campo magnetico oscillante, subisce un riscaldamento. Una molecola di acqua è una molecola in cui, in prossimità dei due atomi di idrogeno, si forma una parziale carica positiva, mentre in prossimità di un atomo di ossigeno si forma una parziale carica negativa. Quando questa viene sottoposta a un campo elettromagnetico esterno oscillante (ad esempio tramite i trattamento a microonde) il suo sbilanciamento elettronico genera una rotazione che segue le oscillazioni del campo. 

Maggiori sono le oscillazioni del campo esterno e più le molecole di acqua si muovono velocemente. Questi movimenti creano degli attriti tra le molecole di acqua generando calore all’interno dell’oggetto.

Le forme biologiche infestanti costituite in buona parte di acqua (60-70%) subiscono un rapido surriscaldamento che ne determina la devitalizzazione. I campi elettromagnetici sono caratterizzati dall’avere un numero di oscillazioni molto elevate (da 300MHz a 300GHz al secondo). La frequenza di oscillazione è strettamente legata all’energia trasportata dall’onda. Maggiore è la frequenza, più rilevante è l’energia trasportata dall’onda.

In questa fase il manufatto verrà sottoposto al trattamento delle microonde eseguibile in vari step fino a trattare tutto il manufatto in questione. Durante tutta questa fase , gli operatori imposteranno il tempo, la potenza e la temperatura di soglia massima da raggiungere durante l’irraggiamento all’interno dell’oggetto. Il macchinario Microwaves System for Art è dotato di un timer che, impostato, regolerà il tempo necessario per arrivare alla temperatura adeguata, per poi spegnersi e proseguire allo step successivo.

La potenza della sorgente a microonde sarà calibrata in funzione del volume o del peso dell’oggetto da trattare. Il campo elettromagnetico, generato nell’ambiente durante l’irraggiamento, è monitorato attraverso un sensore isotropico accordato sulla frequenza di 2,45 GHz: questo consente all’operatore di regolare la potenza delle MW al livello dei limiti di sicurezza imposti dalla normativa.

Durante l’irraggiamento le strutture inamovibili in legno da disinfestare vengono sottoposte, per tutto il tempo del trattamento e grazie ai nostri operatori, ad un continuo monitoraggio della temperatura raggiunta mediante sensori termici all’infrarosso,  in modo da effettuare un adeguato controllo dell’azione selettiva del processo di riscaldamento.

MANTENIMENTO: 

 

Il trattamento antitarlo a microonde ottiene davvero ottimi risultati per quanto riguarda l’eliminazione dei tarli.

Tuttavia col tempo, ogni tipo di legno sottoposto ad agenti atmosferici ad esso poco favorevoli, come raggi solari, umidità, piogge o sbalzi termici, si indebolisce, gradualmente perde le sue tonalità e le sue superfici si ingrigiscono. Anche se questo può dare al legno e all’ambiente in cui si vive un aspetto rustico e di antichità, il legno  ha bisogno di essere curato e lucidato periodicamente. Inoltre, essendo attaccato da agenti biologici, come muffe, funghi e tarli, il legno ha bisogno di essere trattato in modo tale da proteggere e conservare non solo il suo aspetto esteriore ma anche la sua resistenza meccanica.

Per questo D.A.Greenproject, da sempre attenta alle tematiche naturali, utilizza cere e oli aventi la funzione di nutrire e proteggere. Un altro intervento di prevenzione è l’utilizzo di Sali. Nello specifico trattasi di Sali impregnanti per legno, che svolgono una prevenzione da muffe e funghi rendendo sgradevole il legno a tarli e agenti infestanti. L’azione svolta è protettiva e preventiva e di lunga durata.

Ha un’acidità a PH neutro ed è esente da resine acriliche, viniliche, alchiliche, di poliuretanici, di isoalifati, biocidi e da sostanze tossiche in genere. Il trattamento viene effettuato con diluizione ad acqua,  sia a spruzzo che a pennello,  in base alla superficie da trattare.

Altri dissuasori che si consiglia di applicare sono le lampade UV o ai feromoni. Vengono installate in parti ben interne all’abitazione, possibilmente nelle zone di passaggio tra i locali (corridoi), e sono strumenti importanti per la lotta contro i tarli presenti nell’abitazione, ma anche per altri tipi di insetti ove non sia gradita la loro presenza.. Una volta installate, funzionano 24 su 24  e dopo diversi mesi va cambiata la pellicola dove gli insetti vengono catturati. La loro funzione è quella di attrarre, attraverso le luci emanate con diverse intensità, l’insetto volante e catturarlo con un nastro adesivo posizionato all’interno della lampada.

Desideri ricevere maggiori informazioni sul trattamento antitarlo a microonde?

Contattaci per un consulto gratuito specifico sul tuo caso.

Tipologie di trattamento antitarli a microonde

Esistono due trattamenti professionali antitarli a microonde:

  1. Cabina Modulare
  2. Macchinario Mobile
Ognuna di queste metodologie operative permettono di raggiungere risultati ottimali in funzione del tipo di superficie da trattare.
 

Metodo Cabina Modulare

 
L’oggetto viene inserito nella camera di trattamento microonde, l’operatore imposta il tempo (nell’ordine di pochi minuti), la potenza e la temperatura di soglia massima da misurare real-time, durante l’irraggiamento, all’interno dell’oggetto. La potenza della sorgente di microonde è calibrata in funzione del volume e del peso dell’oggetto da sottoporre a trattamento attraverso specifici protocolli. Successivamente l’operatore avvia il processo di irraggiamento. 

Il software attiva i sistemi di sicurezza, blocca l’apertura della camera riverberante e attiva il dispositivo luminoso che segnala la generazione delle microonde. Un termometro in fibra ottica misura in tempo reale la temperatura interna dell’oggetto trattato e, una volta raggiunta la temperatura impostata, il generatore di microonde si arresta e la porta si sblocca consentendo all’operatore di accedere all’interno della camera per prelevare l’oggetto disinfestato.

L’impianto è dotato anche di un termometro a raggi infrarossi con il quale l’operatore può misurare le temperature superficiali. Questo doppio sistema di controllo (interno e superficiale) della temperatura consente di verificare meglio l’uniformità della temperatura raggiunta dall’oggetto in tutte le sue parti e di verificare l’avvenuta disinfestazione al raggiungimento della temperatura letale.

La terza ed ultima fase del processo è il prelievo dell’oggetto al termine del trattamento e lo stoccaggio in una zona appositamente adibita e isolata da possibili infestazioni.

 

Sistema Macchinario Mobile

 

Oltre a questo modello applicativo, ne esiste un altro applicato su superfici inamovibili, quali travi, boiserie, parquet, tetti, solai etc… intervenendo con il Macchinario mobile, descritto nella sezione “Trattamenti a microonde”.

vantaggi del trattamento microonde con macchinario mobile rispetto alle tecniche di disinfestazione tradizionali si possono così sintetizzare:

  • Completa efficacia della disinfestazione, qualunque sia lo stadio vitale dell’agente biologico;
  • Rapidità di trattamento, dell’ordine di minuti per i manufatti trattati all’interno della cabinamodulare, diversamente, con il macchinario mobile, i tempi si allungano essendo necessario effettuare questo trattamento a step, ma sempre molto più veloce di qualunque altro metodo usato fino ad ora perché non utilizza sostanze chimiche  pericolose e quindi, è possibile venire a contatto immediatamente dopo il trattamento.
  • Minimizzazione dei rischi di danneggiamento dei materiali trattati; attraverso la continua osservazione dell’oggetto trattato da parte dell’operatore, i rischi di danneggiamento risultano pressoché assenti
  • Risparmio di energia elettrica e maggiore efficienza energetica (le microonde riscaldano solo l’oggetto e più del 90% dell’energia irradiata è convertita in calore); rispetto ad altri metodi, l’energia sufficiente ad erogare le microonde non è dispendiosa.
  • Totale assenza di residui tossici generati dal trattamento. Dopo il trattamento, non risultano essere più presenti nessun tipo di onde elettromagnetiche e non vengono rilasciate nessuna delle sostanze tossiche, che dal 2015 non saranno più consentite.
  • Possibilità di entrare immediatamente nel luogo dell’intervento, non essendovi persistenza di energia elettromagnetica alla fine del trattamento. 
  • Costi di trattamento più bassi rispetto a quelli tradizionali con conseguente abbattimento dei costi del cliente. 
  • La totale assenza di inquinamento elettromagnetico consente agli operatori di intervenire in modo sicuro ed efficace.

Rispetto delle normative internazionali in tema di tutela ambientale: l’innovativa tecnologia MW coniuga le intese sottoscritte nel Protocollo di Montreal e recepite dal Regolamento Europeo CE2037/2000 sull’uso delle sostanze e gas tossici. Nella pratica della disinfestazione, questa tecnologia è sostitutiva al Bromuro di Metile, gas altamente tossico definitivamente proibito dal 1 gennaio 2005 con la ratifica del Protocollo di Kyoto.

Il trattamento antitarlo professionale a microonde è un metodo innovativo che consente la totale disinfestazione dell’oggetto da trattare. Totale assenza di
residui tossici generati dal trattamento.

“Un pezzo d’antiquariato è storia, rappresenta l’unicità di quel manufatto, l’artigianalità dell’artista, la sua creatività che dura nel tempo. Il suo valore aumenta con lo scorrere del tempo, perché sempre meno oggetti resistono al tempo, alle sue criticità, a questa società ormai sempre più insensibile alla conservazione, ma propensa al metodo ‘usa e getta’, dove l’oggetto, fin dalla sua progettazione, viene creato per diventare nel più breve tempo possibile, un rifiuto. Il nostro obiettivo è sempre stato quello di continuare la storia degli oggetti che trattiamo al meglio possibile.”

Marco Castano

Richiedi maggiori info sui trattamenti

Molestie amet tempor, diam id magna ridiculus tincidunt cursus curabitur non ipsum mattis in vel venenatis nam enim facilisis mi, egestas metus, nunc at.

Scrivici
Buongiorno!

Come possiamo aiutarla?